lunes, 10 de octubre de 2016

APEdario, atlante dei popoli immaginari

Pensavo che il meraviglioso regalo di Antonella Capetti e dei suoi alunni fosse finito lì, e invece no! :)
I bambini hanno anche scritto o meglio descritto i bellissimi popoli inventati con la tecnica del collage, qui potete leggerli tutti.
Complimentoni per l'esauriente e meraviglioso lavoro!


Wainstan 
Sudan



In primavera si fanno un vestito con i fiori e vanno a spaventare gli animali. In autunno si fanno i tatuaggi che durano solamente fino all’inverno, quando si mettono degli anelli al collo e li tengono fino all’estate. Poi si fanno una corona di piume, fiori e si mettono delle piume vicino agli occhi, che cambiano ogni mese. Il 21 e il 22 agosto preparano dei cibi speciali per la festa dei giovani, che devono assaggiare cavallette, budini di fango, scarafaggi e formiche. Se rubano, vengono puniti con frustate. Il 25 ottobre festeggiano la morte delle piante. Il 18 marzo festeggiano la loro rinascita. Ogni mese inventano una nuova parola e la scrivono su un pezzo di legno per ricordarsela a memoria. Gli antichi Wainstan provenivano dall’Australia.

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada